CJ Orchids

CJ Orchids è guidata da Heimen Quik e Kees Satter. Hanno iniziato a coltivare Chrysanthemum nel 1992 e dal 2007 producono circa 3,5 milioni di orchidee Phalaenopsis all’anno su 4 ettari. L’azienda ha solide ambizioni e un occhio attento ai nuovi sviluppi. Si rese conto che la sostenibilità diventava sempre più importante in quanto molte attività delle aziende orticole hanno un forte impatto sull’ambiente. All’inizio della coltivazione delle orchidee, si è cercato di rendere le attività aziendali il più possibile sostenibili. CJ Orchids vuole alzare il bar sempre più in alto, vuole rimanere affilati e vuole sorprendere i clienti ogni volta. Una delle maggiori sfide è quella di rimanere bene informati sugli sviluppi nel campo delle nuove possibilità di controllo biologico in relazione alla resistenza delle piante.

Sostenibilità

Risorse d’acqua
La maggior parte dell’acqua utilizzata è costituita da acqua piovana e talvolta anche da acqua ad osmosi (acqua che è stata eliminata dallo sporco accumulato dall’osmosi inversa).  Grandi tamponi d’acqua garantiscono una sufficiente raccolta di acqua piovana.

Nella coltivazione della Phalaenopsis c’è bisogno di grandi quantità d’acqua. Le piante ricevono l’acqua attraverso il sistema di riflusso e flusso. Ci si sta adoperando per utilizzare l’acqua nel modo più efficiente possibile, garantendo che l’acqua in eccesso possa essere riutilizzata. Tutta l’acqua in eccesso viene disinfettata mediante UV ed è pronta per essere riutilizzata. Inoltre, è stato deciso di utilizzare un substrato (tipo di terriccio) che trattiene più umidità, in modo da ridurre il consumo di acqua e gli sprechi.

 

Biodiversità

Gli acari sono utilizzati come nemici naturali di vari parassiti. Questo è il modo ideale per il controllo biologico degli insetti.

Per rendere la pianta un po’ meno gustosa per gli insetti, CJ Orchids utilizza anche olio di aglio nell’acqua d’irrigazione. La pianta lo assorbe e poi finisce nei flussi di succo della pianta, che rende la pianta meno gustosa per gli insetti.

Inoltre, nel vivaio sono presenti proiettori contro insetti volanti e lampade UV contro batteri e miceti. Tutto è supportato da un buon controllo del clima. I problemi possono essere ridotti anche con un rapido intervento climatologico.

Se ci sono delle piante malate, queste vengono rimosse manualmente per evitare un’ulteriore diffusione. Il posto delle piante malate viene quindi immediatamente disinfettata biologicamente. Tutti i controlli sono effettuati in modo biologico.

 

Energia
La sostenibilità si ottiene anche generando energia elettrica propria. Ciò avviene mediante cogenerazione di calore ed elettricità. Viene utilizzata tutta l’energia rilasciata in questo processo, come il calore residuo. Il calore residuo viene utilizzato per riscaldare la serra, il CO2 viene filtrato dai gas di scarico e utilizzato per far crescere le piante.

 

CJ Orchids è in possesso dei certificati ambientali MPS-A, MPS-GAP e MPS SQ.

– MPS-A: indica la sostenibilità delle attività aziendali.

– MPS-GAP: per le imprese che riforniscono i dettaglianti sulla tracciabilità, ambiente, sicurezza e igiene. – MPS-GAP è il passo successivo oltre il certificato MPS-A sulla strada della sostenibilità.

– MPS SQ: si riferisce agli aspetti sociali dell’attività aziendale

Protezione delle colture Kg sostanza attiva Kg:
Fornisce informazioni sull’uso dei prodotti fitosanitari. Rosso sta per sostanze altamente dannose per l’ambiente, arancione sta per sostanze poco caricabili per l’ambiente, verde sta per sostanze soggette a carica minima per l’ambiente (Fonte MPS-A)

Energia (GJ):
Fornisce informazioni sull’uso della quantità di energia. (Fonte MPS-A)

Concimi (KG) Consumo di azoto e fosforo:
Fornisce informazioni sull’uso di azoto e fosforo. (Fonte MPS-A)

Persone

Molte catene di negozi si concentrano non solo sull’ambiente, ma anche sempre più sugli aspetti sociali delle operazioni aziendali. Per questo motivo CJ Orchids ha ottenuto anche i certificati necessari corretti (MPS-SQ) nel campo dei buoni rapporti con i dipendenti.

Tutti i dipendenti di CJ Orchids sono trattati allo stesso modo. Sono trattati in modo che anche i proprietari Heimen e Kees vorrebbero essere trattati: con rispetto. La discriminazione non è pertanto tollerata.

Si sta creando un ambiente di lavoro informale in cui i dipendenti possono assumersi rapidamente le proprie responsabilità e lavorare in modo indipendente.

CJ Orchids è lieta di investire nello sviluppo del suo personale attraverso corsi di formazione. Devono dimostrare qualità e ambizione. Per quelli, naturalmente, c’è anche la possibilità di crescere.

Tutti i dipendenti sono impiegati. La CJ Orchids applica le disposizioni legali del Contratto Collettivo di Lavoro per l’orticoltura in serra per quanto riguarda i contratti di lavoro, l’orario di lavoro, i congedi, ecc. Esiste quindi anche un protocollo di sicurezza e igiene per garantire la sicurezza e la salute durante il lavoro svolto all’interno dell’azienda.

Salute

Sapevate che fiori e piante hanno un effetto salutare sull’uomo?

  • Le piante depurano l’aria.
    Le persone respirano aria, aspirano ossigeno e respirano anidride carbonica. Per le piante, è il contrario. Le piante estraggono l’anidride carbonica dall’aria durante la fotosintesi e la trasformano in ossigeno. La quantità di ossigeno nell’aria è aumentata dalla presenza delle piante, il che facilita la respirazione.
    Le piante depuranti possono assorbire sostanze nocive dall’aria attraverso le foglie. Queste sostanze nocive vengono poi immagazzinate e scomposte nelle radici della pianta. Piante possono perfino abbattere gli odori sporchi, il che le rende deodoranti naturali.
    Cerchiamo di essere chiari, ogni pianta (in vaso) produce ossigeno, ma non ogni pianta ha un effetto purificante sull’aria. Le piante che depurano l’aria sono ad esempio Spathiphyllum, Calathea, Hedera helix, Areca palma e il Ficus. Di molte piante non sappiamo ancora quanto grande sia il loro effetto purificante dell’aria , in quanto non sono ancora state testate.
  • Le piante migliorano la concentrazione e riducono lo stress
    Le piante offrono un’atmosfera rilassata e migliore, anche al lavoro. La presenza di piante rende l’ambiente di lavoro più piacevole.
    Sembra persino esistere un rapporto tra la presenza di piante e la produttività dei dipendenti.
    La presenza di piante ha anche un effetto positivo sulla creatività e la concentrazione delle persone.
  • Le piante forniscono un’aria meno secca
    Il contenuto di polvere e umidità in casa hanno molto a che fare con l’altro. Più l’aria è asciutta, più polvere c’ è nell’aria, Il quale può causare sintomi come tosse pruriginosa, pelle secca, mal di testa e occhi irritati. Innaffiando le piante, infine evapora attraverso gli stomati nelle foglie. Le piante possono quindi aumentare l’umidità dell’aria, migliorando così la qualità dell’aria.
  • Le piante forniscono una sensazione piacevole e calda
    La ricerca ha dimostrato che le piante sono buone per l’uomo in vari modi (sottili). Hanno un ruolo essenziale nella creazione di un ambiente piacevole, naturale e tranquillo in cui muoversi, lavorare e/o rilassarsi.
  • Sapevate che anche fiori hanno un effetto salutare sull’uomo?
    I fiori possono ravvivare qualsiasi spazio in modo magico. Danno senso alle nostre emozioni come amore, gioia, conforto, compassione e tristezza. I fiori forniscono un effetto rilassante sul nostro sistema e un’energia positiva in casa e una sensazione calda. In breve, tutti si accontentano di questo!

Cura

Innovazione

L’orticoltura olandese in serra è conosciuta in tutto il mondo per la sua forza innovativa. Per essere un passo avanti rispetto alla concorrenza di altre parti del mondo, siamo costantemente alla ricerca di una maggiore efficienza nell’uso delle materie prime e dello spazio. Questo senza ovviamente risparmiare sulla qualità (top) del prodotto olandese.

L’ orticoltura in serra nei Paesi Bassi è in grado di far fronte a questo rapido ritmo di innovazione attraverso una forte relazione tra ricerca e pratica. Inoltre, gli imprenditori scambiano molte conoscenze per progredire insieme. Anche le aste di fiori ne sono un esempio come una delle più grandi cooperative del mondo.
Di seguito sono riportati alcuni esempi di questo potere innovativo.

 

Controllo biologico e controllo integrato
Per ridurre al minimo l’uso di prodotti fitosanitari e trovare un migliore equilibrio tra i parassiti e i loro nemici naturali, nelle serre vengono utilizzati nemici naturali dei parassiti. Grazie all’intenso scambio di conoscenze tra i coltivatori e i loro fornitori, i coltivatori sono sempre più in grado di produrre un prodotto di alta qualità con soluzioni biologiche.

 

Centrale di cogenerazioneLa cogenerazione è un motore di grandi dimensioni, proveniente dal trasporto marittimo. È stato convertito solo per funzionare a gas naturale. L’efficienza di questo motore è superiore a quella delle tradizionali caldaie a gas. Questi motori azionano un generatore che genera elettricità. Questa energia elettrica viene utilizzata nel vivaio dell’azienda o restituita alla rete elettrica pubblica. Il “calore residuo” prodotto dal motore viene utilizzato per riscaldare le serre. Dopo la pulizia, i gas di scarico possono essere utilizzati anche per alimentare le piante con CO2. Tutto sommato, questi motori offrono un rendimento che può essere superiore fino al 20% rispetto al metodo tradizionale di riscaldamento (caldaie a gas).

 

Calore terrestre (energia geotermica)
Viene utilizzato il calore geotermico. Con un impianto di perforazione, un pozzo è forato ad una profondità di 2-3 km. A questa profondità, l’acqua “raccolta” può essere di oltre 80 gradi. Questo calore viene utilizzato per riscaldare le serre e poi l’acqua raffreddata viene riportata al fondo attraverso una seconda sorgente. Si prevede che queste fonti possano continuare a produrre calore sufficiente, anche più a lungo della durata di vita di una serra.

La perforazione del pozzo è un investimento molto costoso. Esiste inoltre un rischio elevato di “fallimento” della perforazione. Lavorando insieme tra loro e con i governi, siamo in grado di acquisire esperienza nei Paesi Bassi in questo modo di riscaldare in modo sostenibile le serre.

 

Purificazione dell’acqua
Le piante hanno bisogno di acqua e nutrienti per crescere. Sempre più vivai utilizzano il riutilizzo dell’acqua di drenaggio. Si tratta dell’acqua raccolta prima di scomparire nel sottosuolo. Questa “acqua di drenaggio” contiene molti nutrienti utili per le piante.
Usando nuovamente quest’acqua e mescolandola con acqua pulita, si utilizzano meno fertilizzanti.
Tuttavia, l’acqua di drenaggio contiene anche “sostanze non idonee”. La quantità di queste sostanze non idonee determina la quantità di acqua che può essere riutilizzata. L’applicazione di nuove tecniche crea la possibilità di filtrare queste “sostanze non idonee” dall’acqua.

 

Vetro diffusivo
Per le nuove serre, sempre più coltivatori scelgono di coprire le loro serre con vetro diffuso. Il vetro diffusivo assicura una distribuzione della luce molto più uniforme sul raccolto senza ombre o macchie di luce. Questo porta ad un clima più uniforme in serra.
La gestione della temperatura e dell’umidità può quindi essere controllata con maggiore precisione, il che significa che l’apertura dei finestrini può essere limitata, con conseguente riduzione delle emissioni di CO2.

 

Illuminazione LED in serra orticoltura
Una nuova innovazione nell’orticoltura è l’uso dell’illuminazione a LED. Non paragonabile all’illuminazione a LED utilizzata per l’uso dai consumatori. In orticoltura si parla di “power LED” che hanno una resa luminosa molto più elevata. Il grande vantaggio di questi “power LED” ha tutto a che fare con l’imprenditorialità sostenibile: risparmio energetico rispetto alle lampade al sodio ad alta pressione (illuminazione a colore arancione). Di conseguenza, oltre la metà dell’energia può essere risparmiata.
Un altro vantaggio importante è che quando si utilizzano i LED, le colture possono essere controllate meglio utilizzando i diversi colori della luce a favore di una migliore crescita e di una migliore qualità dei prodotti.

error: Content is protected!